— Maurizio Marrone

PDL

GIUNTA-OMBRA DEL CENTRODESTRA: RIPORTIAMO LE NOSTRE IDEE E PROGRAMMI AL CENTRO DELL’AGENDA POLITICA DELLA CITTA’ DI TORINO, PRONTI A SMASCHERARE QUALSIASI COMPROMESSO TRA M5S E SISTEMA TORINO.

<<Una Giunta comunale ombra per incalzare la nuova amministrazione comunale grillina: così un centrodestra uscito sconfitto dalle elezioni amministrative per le divisioni interne torna ad essere protagonista della politica torinese>> annuncia Maurizio Marrone, che si presenta Sindaco ombra con una squadra di Assessori ombra provenienti da diversi partiti del centrodestra o da diversi ambiti professionali per competenza assessorile.

<<Nella nostra squadra ci sono esponenti delle diverse anime del centrodestra così come persone della società civile che si sono distinte nella rappresentanza delle forze dell’ordine, nella difesa della famiglia naturale e della istruzione paritaria, nella tutela del commercio di prossimità, nella battaglia contro la lottizzazione politica della cultura, nella promozione di un sistema urbanistico di sviluppo infrastrutturale e lavoro …

Se la nuova Giunta a 5 stelle, come noi prevediamo, non manterrà l’impegno di smantellare il Sistema Torino scendendo invece a compromessi, se tradirà le promesse di riqualificazione e sicurezza nelle periferie, se impedirà le grandi opere strategiche per la Città, se porterà l’ideologia gender nelle scuole, se aumenterà le tasse comunali, se tutelerà i centri sociali antagonisti, se chiuderà il CIE … noi saremo lì, a dare voce alla maggioranza dei torinesi che si sentiranno traditi dalle enormi aspettative di cambiamento e di rinnovamento di Torino, sollevate dalla sconfitta del centrosinistra a Torino.

Come prima iniziativa da Sindaco ombra ho presentato una istanza formale e protocollata al Sindaco Appendino, già consegnata materialmente nelle sue mani, per esigere un suo atto di revoca della nomina di Profumo nel Consiglio della Compagnia di San Paolo, da cui dipende la sua elezione a presidente della fondazione bancaria, così come di tutte le nomine firmate da Fassino nel semestre pre-elettorale: il Sistema Torino non si smantella a parole, bensì con atti amministrativi coraggiosi coerenti con le promesse elettorali. Siamo pronti a smascherare qualsiasi continuità di scelte politiche dei grillini con il centrosinistra, riportando al centro della politica torinese le nostre idee e programmi che sappiamo essere maggioritari nella coscienza dei Torinesi e ora rischiano di non essere più rappresentati>>.

La giunta ombra

L’ istanza presentata

Google+LinkedInEmail
Continua

Google+LinkedInEmail
Continua

Google+LinkedInEmail
Continua

Google+LinkedInEmail
Continua

Google+LinkedInEmail
Continua