— Maurizio Marrone

PDL

UBER, MARRONE (FDI-AN): PRESENTO ODG PER DIMISSIONI PRESIDENTE CAMANZI DI AUTHORITY GOVERNATIVA TRASPORTI CHE AUDISCE MULTINAZIONALE ABUSIVA. GOVERNO RESPONSABILE DI FUTURI DISAGI SU OSTENSIONE ED EXPO.

<<Inconcepibile e inaccettabile che un’Authority governativa si sia permessa di audire i vertici di un’azienda che lo stesso Ministro Lupi, pur non muovendo un dito, da oltre sei mesi definisce abusiva ed illegale: da questo momento riteniamo la stessa Authority delegittimata e complice dell’abusivismo di UBER>> afferma Maurizio Marrone, Consigliere regionale di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale in Piemonte, ieri presente al fianco dei taxisti nella loro manifestazione nazionale a Torino.
<<Chiederò formalmente con un ordine del giorno in Consiglio Regionale del Piemonte le dimissioni di Camanzi dalla Presidenza dell’Authority stessa! Fino a che lo stesso Governo non provvederà ad azzerare i vertici dell’Authority, la coalizione di Renzi e alleati saranno responsabili di tutti i disagi che la legittima rabbia dei tassisti presi in giro dovesse provocare, a partire dalla gestione di eventi strategici per il territorio piemontese e delicatissimi come l’Ostensione della Sindone ed Expo 2015>> annuncia Marrone.

Google+LinkedInEmail
Continua

SERVIZIO CIVILE, MARRONE (FDI-AN): EMENDAMENTO M5S-SEL SU CORPO CIVILE DI PACE SARÀ FABBRICA DI OSTAGGI PIEMONTESI IN AREE DI CONFLITTO. REGIONE SARÀ RESPONSABILE DEI VOLONTARI ONG?

<<Un emendamento alla legge regionale sul servizio civile che mette i brividi, firmato guarda caso Movimento 5 Stelle insieme a Sinistra Ecologia Libertà, per le conseguenze cui può portare: promuovere un Corpo Civile di “Pace” che impieghi giovani volontari di ONG in teatri di guerra. Un copione già sentito e finito nel migliore dei casi in sequestri conclusi con riscatti milionari a carico dello Stato. Ora si vorrebbero mandare le Greta e le Vanessa in bocca agli islamisti con il patrocinio regionale?>> si interroga Maurizio Marrone, Capogruppo di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale in Regione Piemonte, che commenta <<È tutto da capire in cosa consista esattamente la promozione regionale di questo Corpo di Pace, ma sicuramente non si possono ignorare le responsabilità della Regione Piemonte su eventuali rapimenti, infortuni o addirittura perdita dei volontari: contro l’ISIS dobbiamo mandare soldati ben addestrati ed equipaggiati, non ragazzine pacifiste con i fiori in mano. Se è questa la linea, regionale come nazionale, del nuovo asse Renzi – Grillo in politica estera ci vedranno decisamente in opposizione!>> annuncia Marrone.

Google+LinkedInEmail
Continua

SCIOPERO TAXI, MARRONE (FDI-AN): SE AUTHORITY TRASPORTI AUDISCE UBER PRESENTO ODG PER DIMISSIONI PRESIDENTE CAMANZI.

<<Se Il Ministro Lupi, pur non muovendo un dito, ribadisce da oltre sei mesi che UBER è abusivo ed illegale continuiamo a non concepire come l’Authority governativa per la regolazione dei trasporti perseveri a voler convocare in audizione i vertici di UBER al pari dei taxisti e degli NCC: una incoerenza senza senso che deve arrivare a un dunque>> afferma Maurizio Marrone, Consigliere regionale di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale in Piemonte, oggi presente al fianco dei taxisti nella loro manifestazione nazionale a Torino.
<<Diffidiamo l’Authority dal ricevere UBER! I vertici dell’Authority non capiscono i problemi di ordine pubblico che potrebbero conseguire dalle reazioni dei taxisti indignati per il sopruso? Oggi in piazza qualcuno paventava il boicottaggio dell’Ostensione della Sindone e dell’Expo come risposta disperata alle prese in giro delle istituzioni!
Se l’Authority non ascolterà la piazza di oggi chiederò formalmente con un ordine del giorno in Consiglio Regionale del Piemonte le dimissioni di Camanzi dalla Presidenza dell’Authority stessa!>> annuncia Marrone.

Google+LinkedInEmail
Continua

SCIOPERO TAXI, MARRONE (FDI-AN): “STAMATTINA IN PIAZZA PER PORTARE MIO SOSTEGNO ALLA CATEGORIA. DA SEMPRE AL LORO FIANCO, ANCHE CON PRESENTAZIONE LEGGE REGIONALE CONTRO UBER”

“Dopo più di un anno dall’approvazione della mia mozione ‘Uber Go Home’  da parte del Consiglio comunale di Torino, anche stamattina ero in piazza al fianco dei taxisti per difendere la categoria contro l’abusivismo di Uber” afferma Maurizio Marrone, capogruppo in consiglio regionale ed in consiglio comunale di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, che aggiunge: “All’indomani della presentazione in Consiglio regionale della proposta di legge che mira a colmare il vuoto normativo che non prevede l’utilizzo delle app e dei servizi multimediali, costringendo la multinazionale americana a non sottrarsi alla concorrenza, anche oggi siamo al fianco dei taxisti”.
“La legislazione sul Servizio di trasporto pubblico non di linea è di competenza regionale: per questo motivo, come già fatto dal centrodestra in Lombardia, la mia proposta di legge regionale mira alla regolamentazione delle nuove tecnologie ribadendo l’obbligatorietà delle licenze Taxi o NCC anche per chi fornisce il servizio con le app” conclude Marrone.

Google+LinkedInEmail
Continua

Google+LinkedInEmail
Continua